Privacy Policy
attitudine positiva, tazza con fiore

Attitudine positiva: cos’è e come coltivarla

Feb 12, 2024

Quando si tratta di cambiare nella nostra vita, di scegliere, definire e raggiungere i nostri obiettivi sono tante le variabili che entrano in gioco. Di queste variabili alcune sono, almeno nel breve termine, fuori dal nostro controllo mentre altre sono dei veri e propri super tools che se impariamo ad utilizzare ci porteranno esattamente dove vogliamo: verso il successo.

Quali sono questo super tools? Oggi te ne racconto uno; oggi parliamo di attitudine positiva e di come coltivarla.

 

 

Che cos'è l'attitudine?

 

Nel nostro percorso di vita c’è sempre qualcosa che ci guida e ci supporta durante gli alti e i bassi, le sfide e le decisioni, gli obiettivi e gli insuccessi e che determina la direzione delle nostre esperienze e di quello che possiamo realizzare.

Lo avrai probabilmente sentito dire altre volte “L’attitudine è LA cosa che nessuno ti può portare via”.

Possiamo avere circostanze di contorno non favorevoli, potremmo non essere le più fortunate in questo mondo e le cose ce le dobbiamo sempre sudare (o almeno così ci sentiamo); potremmo avere quel desiderio di creare qualcosa di importante per noi, ma non ci permettiamo di coltivarlo perché la nostra attitudine non solo non è positiva, ma non è nemmeno allineata a quello che vorremmo costruire e realizzare.

 

L’attitudine è ciò che fa la differenza sostanziale, inequivocabile, tra chi porta successo nella propria vita e chi continua e continuerà a vivere una vita di insoddisfazione.

Quando parlo di successo, come sempre, mi riferisco al tuo successo personale e questo è qualcosa che ti dovresti prendere il tempo di definire. E’ la tua visione di successo, che si adatta alla tua vita, a quello che desideri nel profondo, al tuo purpose, alla tua missione, a ciò che ti fa sentire allineata.

(Se non lo hai chiaro – questo è il primo punto su cui lavorare). Potrebbe interessarti ascoltare l’episodio n.52 del mio Podcast, in cui parlo di come la visione e la costanza mi abbiamo permesso di realizzare i miei obiettivi, come ad esempio avere un mio Podcast! Ascoltalo a seguire.

 

 

Per trovare il tuo successo, quindi il tuo equilibrio e la tua realizzazione nella tua vita, hai bisogno di coltivare una attitudine positiva.

Momenti difficili e sfide ci sono e ci saranno sempre, per tutti; gli imprevisti continueranno a presentarsi, nuove opportunità continueranno ad arrivare e ti troverai a mettere tutto in discussione (perché sì, anche le cose belle creano disagio).

 

 

Giornata no: come reagisci?

 

La domanda che voglio farti è: Cosa ti succede in quelle giornate storte? Come reagisci?

Ti atterranno, ti portano indietro, ti bloccano per settimane e fai una grande fatica a ripartire? Oppure le vivi con ragionevole serenità, riesci a riprogrammare, a ripartire con resilienza a non farti bloccare?

Ti faccio questa domanda perché la nostra attitudine modella la percezione che abbiamo delle cose, le nostre azioni e, in definitiva, la nostra realtà.

Sono come degli occhiali attraverso i quali vediamo il mondo. Un’attitudine positiva (e ora ti spiego più nel dettaglio ed in maniera più concreta a cosa mi riferisco) può trasformare ogni sfida in opportunità e i fallimenti in una pietra miliare su cui costruire i tuoi progressi futuri.

Se orienti la tua attitudine verso un mindset della crescita impari a guardare il mondo attraverso la lente della determinazione e della motivazione. Diventi più resiliente ed adattabile e quindi meno condizionabile dalle circostanze esterne e dai loro cambiamenti.

Nella mia esperienza di coach mi sento spesso dire che anche nei momenti positivi si finisce con il sentirsi scoraggiati, perché non appena riusciamo a conquistare qualcosa, qualcos’altro sembra emergere che ostacola, che è difficile. E quindi ci sentiamo come se scalassimo la montagna ma con la sensazione costante di non arrivare mai in cima.

Chi costruisce e coltiva una attitudine positiva vede le cose diversamente. Non si aspetta di arrivare alla cima e fermarsi. Lo sa che ci sarà un’altra cima da raggiungere più in alto e che deve aspettarsi nuove salite. Certo, di tanto in tanto ci godiamo anche le discese, perché anche quelle ci sono quando lavoriamo bene. Ma quando non abbiamo la giusta attitudine, non riusciamo a godere nemmeno dei momenti calmi. Ci troviamo affannate nei momenti di salita e ci sentiamo frustrate e senza significato in quelli in discesa.

 

 

 

Cosa significa avere un’attitudine positiva?

 

Ora te lo spiego e ti lascio anche una serie di domande che potranno aiutarti a riflettere. Immagina che questa sia una vera e propria sessione di coaching, in cui ti stimolo a riflettere e a prendere coscenza.

 

1 - Operare con chiarezza ed intenzionalità

 

Se cammini a vista, nella nebbia, come puoi avere un’attitudine positiva? Cammini nella paura di quello che non vedi, di quello che potrebbe succedere e ad ogni ostacolo ti rassegni o ti scoraggi perché non sai dove quel passo ti sta veramente portando. Sei persa.

 

Questo capita a tantissimi di noi. Non riusciamo a mantenere un’attitudine positiva e della crescita perché non abbiamo chiaro cosa vogliamo e non stiamo effettivamente costruendo per noi. Le cose a cui ci dedichiamo sono solo le cose che fanno già nella nostra vita, andiamo avanti per inerzia (ad esempio: nelle nostre relazioni siamo vittime ogni volta delle stesse dinamiche; le nostre abitudini sono una ripetizione di ciò che abbiamo sempre fatto e anche se ci diciamo che vorremmo fare diversamente non ci prendiamo il tempo di chiarire cosa cambiare e come; il nostro lavoro non ci piace eppure siamo ancora sedute dietro a quella scrivania, pressate da ritmi in sostenibili e con zero tempo da dedicare a noi stesse.)

 

La mia domanda per te:

  • Quanto, da 1 a 10, la tua mancanza di chiarezza ed intenzionalità sta portando negatività nella tua attitudine?

 

 

 

2 - Avere Resilienza e un “Mindset della crescita”:

 

Questo è uno dei tasti più dolenti per molte delle mie studentesse. Infatti, anche quando acquisiamo chiarezza e quella chiarezza ci dà motivazione per essere intenzionali, quando qualcosa va in maniera diversa da quello che ci saremmo aspettate o si presentano variabili alle quali non avevamo pensato e che portano novità ci incartiamo.

 

E in quell’incartarci, purtroppo, ci diamo la colpa. Ci sentiamo sconfitte. Non è che qualcosa sia andato storto, siamo sbagliate noi!

 

Quando non riusciamo ad essere dinamiche mentalmente è tutto estremamente faticoso. Non accettiamo che le variabili intorno a noi cambino. Con l’attitudine giusta invece, facciamo forza sulla fiducia in noi stesse e sugli strumenti che abbiamo acquisito (o ci chiediamo dove andarli a prendere) e troviamo nuovi modi, adatti alle nuove circostanze, per portare avanti quello che desideriamo.

 

Le mie domande per te:

  • Come reagisci quando un imprevisto bussa alla porta? La tua programmazione salta completamente, magari per giorni o settimane, oppure sei in grado di gestire la “sbandata” e rimettere la macchina in carreggiata immediatamente?
  • O quando hai un esame e non va come speravi? O quando il tuo capo ti dà un feedback negativo? Come vivi quel micro fallimento?
  • Che succede quando le tue aspettative, in qualsiasi situazioni, nelle relazioni, nel lavoro non vengono soddisfatte?

 

In un altro articolo del mio blog ti racconto 7 motivi per cui vale la pena coltivare un Mindset della crescita. Puoi leggerlo cliccando qui.

 

 

3 - Mostrarti come leader della tua vita

 

Essere un leader significa anche saper fare scelte scomode di breve periodo ma che creeranno una vita piena e di allineamento nel lungo periodo. E questo da un lato perché, tornando al punto 1, non hai chiaro cosa la te del futuro veramente vuole (chiarezza ed intenzionalità) e poi perché spesso non sei mindful abbastanza da fermarti e, consciamente, scegliere l’opzione meno semplice sul momento ma della quale beneficerai nel lungo termine. Questo succede ad esempio quando procrastiniamo, quando mangiamo emotivamente, quando non comunichiamo i nostri bisogni al nostro partner o quando facciamo una qualunque scelta autosabotante.

 

Voglio rassicurati, capitava anche a me!

 

Bisogna investire tempo per capire le dinamiche che non ci permettono di essere leader e di adottare l’attitudine giusta per cambiare rotta ed acquisire fiducia in noi stesse. E anche ora che sono una coach ho bisogno periodicamente di prendermi tempo per ricentrarmi e riconnettermi con la versione più autentica di me stessa. A proposito, ti ho mai detto che anche io ho un coach? Se ti va di approfondire leggi questo articolo in cui ti spiego perché tutti dovremmo averne uno 

 

 

 

 

 

4  - Avere Auto empatia ed empatia verso gli altri

 

Se continui a puntare il dito verso te stessa (e verso gli altri), se non impari ad accoglierti con autocompassione e con empatia come puoi coltivare la giusta attitudine per affrontare le sfide e gli ostacoli che inevitabilmente tutti abbiamo? Se non lavori per accettare anche i tuoi limiti e vederli come una occasione da cui partire per fare meglio sarai intrappolata in una battaglia continua contro te stessa dalla quale non uscirai mai vincitrice.

 

 

5 – Prenderti la responsabilità di chi vuoi essere.

 

Sta a te prenderti il tempo per trovare chiarezza di ciò che desideri e di realizzarlo con intenzionalità; sta a te metterti in situazioni, anche scomode, che ti permettano di diventare resiliente e costruire quel mindset dinamico che non ti fa sentire costantemente sconfitta; sta a te diventare leader della tua vita e comprendere che il fatto che non tutto sia facile e lineare non significa che non stai facendo progressi. Accetta che il progresso richiede lavoro, impegno, e anche  fatica, ma convinciti che avere e coltivare una attitudine positiva può trasformare gli ostacoli in opportunità per arrivare a qualcosa di straordinario.

 

 

Come coltivare un'attitudine positiva: 4 strategie

 

1. Fai spazio per te nella tua vita. Spazio per le cose che ti fanno stare bene e che ti permettono di sentirti nel posto giusto (te le sei mai concesse?).

2. Impegnati in un percorso di consapevolezza che ti permetta di conoscerti e sentirti allineata con te stessa (come puoi avere un’attitudine positiva se non stai bene con te stessa?)

3. Circondati di persone che siano positive e che ti possano fornire anche prospettive diverse dalle tue; in questo modo non solo potranno ispirarti ma ti aiuteranno anche a realizzare quegli shift di mindset che ti servono per essere più dinamica e resiliente. Tra l’altro, lo sapevi che una ricerca di Harvard ha scoperto che ben il 99% del nostro successo dipende dal nostro gruppo di rifermento?

4. Abbraccia il fallimento e gli ostacoli come parte della nostra vita.

 

Costruire questa attitudine è un percorso, ma una volta che ce l’hai, nessuno potrà privartene. Tutto intorno a te potrà essere difficile e sfidante ma tu saprai come navigare anche quella stagione, con positività e senza arenarti. Facendo progressi costanti.

Se senti che è finalmente arrivata il momento di prendere in mano la tua vita e darti la possibilità di essere felice e realizzata, sarei onorata di accompagnarti in questo percorso straordinario alla scoperta di te stessa. Clicca qui per conoscere il mio percorso Habits & Mind Evolution Academy; insieme a me e al supporto di una Community di donne incredibili, lavorerai sulle tue abitudini, il tuo mindset e su organizzazione, produttività e il tuo benessere psico-fisico e scoprirai cose di te che neanche immaginavi!

 

Sei pronta a mettere in atto il tuo cambiamento positivo? 

Sei nel posto giusto! Esplora tutti i programmi di Healthy Busy Life e inizia il tuo percorso di crescita personale: non esiste momento migliore di adesso! 

Scopri Healthy Busy Life

Vuoi ricevere tutte le novità dal mondo di Healthy Busy Life? Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per ricevere risorse e consigli pratici su nutrizione abitudini e mindset affinché supportino i tuoi obiettivi e la tua visione e ti aiutino ad attuare il cambiamento che hai sempre desiderato.

Potrai annullare l'iscrizione in ogni momento 😊